Anna Cavalli, assistere le donne vittime di violenza

“Non sono una donna a sua disposizione!” commenta sarcastica Mafalda in una delle più famose tavole di Quino, l’artista argentino che protesta contro le ingiustizie del mondo attraverso l’indignazione di una bimba ribelle d’inchiostro.

E in Alta val di Cecina c’è un’associazione che opera proprio per far comprendere questo, che le donne “non sono a disposizione”: sono “Le amiche di Mafalda”.

Ce ne parla Anna Cavalli, medico cooperante che porta in questo gruppo tutta la sua esperienza nei Paesi in via di sviluppo, offrendo ulteriori spunti di riflessione e visioni della situazione. Ci è stata segnalata da Claudia Lodesani e, gentilissima, ha accettato di fare un’intervista con noi su Skype, in diretta dalla sua casa immersa nelle campagne pisane.

Continua a leggere

Kindi Taila, così ho realizzato il sogno di diventare medico in Italia

Il suo nome probabilmente non vi dirà nulla, ma non fatevene una colpa. È giusto così. Kindi Taila è un medico. Una ginecologa per la precisione. Nonostante le sue vicissitudini personali e il suo impegno sociale siano finiti più volte sulle pagine dei giornali, Kindi lavora, come tutti i suoi colleghi, nel silenzio di chi ogni giorno si prende cura delle nostre vite. Continua a leggere

Claudia Lodesani, la mia vita da medico cooperante

“Quello che è successo in Afghanistan, oltre ad essere un’immane tragedia, è un fatto gravissimo. Un attacco del genere da parte della NATO cambia lo scenario d’intervento in campo internazionale. Sono venute a mancare le basi della Convenzione di Ginevra e di tutto ciò che concerne il diritto alla salute, alla cura e alla presa in carico. Continua a leggere