Federico Clapis, da dottore sul web ad artista nella vita

L’appuntamento è alle 17.30 al civico 39 di una via centrale di Milano.
Conosco Federico Clapis da sempre. O almeno mi sembra. Non ci siamo mai incontrati, ma negli anni ho seguito con passione, interesse e curiosità il fenomeno web che porta il suo nome. In sostanza sono uno degli 839.615 like su Facebook, uno dei 134.000 follower su Instagram e una delle milioni di visualizzazioni che i suoi video hanno fatto su Youtube. Insomma, sarà la stessa città, gli stessi Anni ’90 vissuti alla scoperta di internet, sarà lo stesso nome, ma io Federico Clapis sento di conoscerlo da una vita.
Arrivato al citofono, inizio a fissarlo spasmodicamente alla ricerca di un indizio.
Dì la verità: speravi di veder scritto Clapis? Sto cazzo!”.

Continua a leggere

Simone Pappalardo, tra didattica musicale e paesaggi sonori

Il termine musica “elettronica” è spesso travisato o utilizzato erroneamente e molti nemmeno saprebbero spiegare quanto l’elettronica abbia influenzato la musica negli ultimi anni. Oramai la sua diffusione è enorme, e la sua fruizione varia nei mezzi e nei luoghi, ma cosa vuol dire veramente “creare” e produrre musica elettronica? Non basta premere il tasto play per essere un dj o un performer, nonostante chi non conosce questa realtà potrebbe commettere l’errore di pensarlo. Continua a leggere